News‎ > ‎

"Il decennio nero degli italiani" di Mazzella

pubblicato 12 ott 2018, 05:47 da enrico morbelli
Giovedì 24 maggio ore 18 nella Sala da Feltre in via Benedetto Musolino 7 (a Trastevere, di fronte al Ministero della Pubblica Istruzione), Lamberto Dini, Antonio Marzano e Riccardo Mazzeo presentano Il decennio nero degli italiani - Dal Porcellum al Rosatellum curato da Luigi Mazzella con la prefazione di Antonio Pileggi.

Il decennio nero degli italiani fa esplicito riferimento al periodo che va dal cosiddetto Porcellum al cosiddetto Rosatellum, passando per il cosiddetto Italicum ma affronta numerosi altri problemi relativi alla situazione politica italiana degli ultimi anni, raffrontandola con quella europea e mondiale. L’autore si chiede: una forza politica che pone come suo obiettivo, elevandolo addirittura (e giustamente) a mito, il rispetto più assoluto della libertà individuale, può far finta di niente di fronte a una situazione d’egemonia di partiti detti di centro-destra e di centro-sinistra, che nell’ultimo decennio hanno fatto a gara nel tentativo (quasi sempre riuscendovi) di privare i cittadini italiani delle libertà politiche fondamentali (parità del voto di tutti gli elettori, senza premi a chicchessia; diritto di scelta dei propri rappresentanti, senza diktat dei segretari dei partiti politici e via dicendo) con marchingegni incostituzionali? La sua risposta è un chiaro e deciso no, come quello votato dagli italiani nel referendum sulla proposta Renzi, Boschi e Verdini di riforma costituzionale.
Comments